Le nostre proposte di lettura per adulti a tema: ROMANZO STORICO

LETTURE A TEMA: ROMANZO STORICO 
L’ANTICA ROMA

 

‘700 e ‘800
DANILA COMASTRI MONTANARI Terrore

Giallo ambientato nel periodo della Rivoluzione Francese, nel 1793, gli anni del Terrore giacobino. n misterioso giustiziere vendica le vittime della rivoluzione con una serie di delitti efferati ed evocativi: i cadaveri di alcuni esponenti di spicco del club dei giacobini, decapitati come se fossero saliti sulla ghigliottina, vengono rinvenuti nei luoghi più sacri alla mistica patriottica. A indagare con discrezione e prudenza su quei delitti che rianimano con nuovo ardore le speranze dei controrivoluzionari, viene chiamato un avvocato di sicura fede repubblicana, Etienne Verneuil.

MARCELLO SIMONI, I sotterranei della cattedrale

Gennaio 1789. La Rivoluzione Francese è ancora lontana, ma negli ambienti intellettuali stanno cominciando a serpeggiare impulsi illuministi. Ed è uno di quegli impulsi, il diritto alla ricerca della verità che muove il protagonista, il giovane dottorando Vitale Federici dell’Università di Urbino quando apprende della morte del suo professore di filosofia, Ferdinando Lamberti, da lui stimato e amato. Tanto più che non sarà la sola vittima. Nelle indagini il giovane viene affiancato da due amici, Bonaventura e Gaspare (un trio giovane, affiatato, curioso e intraprendente che richiama i protagonisti della collana Mondadori Il Giallo dei Ragazzi degli anni ’80). Sono proprio loro ad intuire il coinvolgimento della Setta degli Assorditi.

FEDERICO DE ROBERTO, I Viceré

Possente saga familiare ambientata nel Risorgimento. Una famiglia nobile catanese, gli Uzeda di Francalanza, discendenti dagli antichi vicerè di Spagna del ‘500, mostra ormai i segni dell’invecchiamento fisico e morale: ogni membro della famiglia ha una storia segnata dalla corruzione morale e biologica, che si evidenzia anche nella loro fisionomia. La storia inizia nel 1855 con la morte della principessa Teresa Uzeda di Francalanza, crudele e dispotica, che nomina eredi due figli, il primogenito Giacomo e il prediletto terzogenito Raimondo.

STENDHAL, La Certosa di Parma

L’epoca napoleonica, il gusto per l’avventura, l’analisi amara dell’amore e dei suoi inevitabili fallimenti, l’incisivo ritratto sociale dell’Italia ottocentesca attraverso il ritratto di personaggi memorabili: Fabrizio del Dongo, la duchessa Sanseverina, Clelia Conti, il conte Mosca sono al centro di folli passioni amorose, duelli, battaglie, congiure cortigiane, avvelenamenti. Il romanzo nel quale l’autore esprime al massimo la sua capacità di rendere il fascino anche psicologico dell’universo femminile